28 febbraio 2012

Arieccomi...con la Pizza in versione VEG!

Finalmente riesco a fermarmi e dedicare un po' di tempo al mio caro blog e naturalmente a voi.
Come vi accennavo sono stati giorni pieni pieni e non solo in senso figurato, anzi! Avevamo il corridoio invaso da immensi scatoloni che contenevano delle belle scarpette tutte colorate pronte per essere sfoggiate in questi giorni di simil-primavera...ma prima di poterle fare uscire e poterle far saltellare nella nostra piccola ma graziosa vetrina ci è toccato sistemare il magazzino! Il negozio con tutti questi colori sembra quasi più grande...non ne potevamo più di nero, marrone e colori scuri! Al Piccolo Lord la primavera è già arrivata...non si sa mai che arrivi presto anche fuori ;)
Ma torniamo a noi...come vi avevo anticipato la mia alimentazione vegana non mi pesa molto quando si parla di pranzi e cene consuete...i dolori iniziano con i dolci (e in questo Sara mi ha dato una grossa mano) ma soprattutto con la pizza!
Almeno una volta alla settimana faccio la pizza in casa, e io adoro la pizza solo mozzarella!
Questa volta ho deciso di resistere alla tentazione e ho preparato 2 pizze VEG!
La prima è farcita con pomodoro e fricò.
Nel fricò ho messo cipolla, zucchine e peperoni gialli. Il fricò ho scoperto avere ingredienti diversi in base alla regione, io lo intendo alla romagnola dove si prepara tipo la peperonata. Ho usato solo le verdure che avevo in casa ma potete metterci veramente di tutto.
PREPARAZIONE: ho tagliato a cubetti tutte le verdure e le ho messe in padella con un po' di Olio Evo, un goccino d'acqua e un pizzico di sale. Le ho fatte stufare a fuoco lento fino a che non erano cotte. Circa 20 minuti.
L'altra pizza invece era farcita con patate, che avevo precedentemente sbollentato, radicchio, funghi misti e panna vegetale.
INGREDIENTI per l'impasto:
200 gr di farina 0
200 gr di farina di semola
200 gr di pasta madre rinfrescata
200 gr acqua
1 cucchiaino di sale e 1 di zucchero di canna
1 cucchiaio di Olio EVO

PROCEDIMENTO: far sciogliere la pasta madre con l'acqua tiepida. Aggiungere la farina, il sale, lo zucchero e l'olio. Quando l'impasto sarà liscio ed elestico, dividire in due panetti (uno a teglia) e mettere in un luogo caldo a lievitare per almeno 6 ore.
Io, faccio la pizza in due teglie piuttosto piccole perchè ho solo il fornetto elettrico. Quindi con queste quantità riesco ad infornare 2 teglie. Per chi cuoce nel forno normale queste dosi vanno bene per una teglia standard.
Dopo aver fatto lievitare, stendo l'impasto con le mani direttamente nella teglia unta o ricoperta con carta da forno, farcisco a piacere e cuocio per circa 20 minuti.

Vi lascio con un piccolo assaggio non solo di queste buonissime pizze ma anche del nostro negozio, con la vetrina decorata da noi!
Buona Primavera!

18 commenti:

  1. ma che belle le pizze ^___^
    io ti dirò non ne vado matta :P non la ordino mai nemmeno fuori, però ho sempre ammirato chi se le faceva in casa ^^

    RispondiElimina
  2. Oh, grazie per la citazione, ne sono proprio contenta!
    Pizze fantastiche, la mia preferita è quella col fricò, che preparerò di sicuro alla prossima occasione. Con la pasta madre, chissà che impasto meraviglioso ti è venuto....bravissima!
    E complimenti per la bella vetrina!

    RispondiElimina
  3. Che ottime versioni di pizze, complimenti!!! E complimenti anche per come avete decorato la vetrina!!! Un bacio

    RispondiElimina
  4. Oggi ho scoperto il tuo blog e mi fa piacere regalarti un dolce premio! Se passi dal mio blog, potrai vedere di cosa si tratta,spero ti piacerà ^_^

    RispondiElimina
  5. bentornata Ale!
    che belle le tue pizze, mi fa molto gola quella col fricò, che non sapevo nemmeno esistesse! :) la proverò anche io!
    complimenti ..
    mi piace molto la decorazione della vetrina con la finta lamapada disegnata ;) bravi!

    RispondiElimina
  6. Ciao Ale, bentornata! :-)
    Queste pizze sono bellissime, e quella col fricò è una genialata...qua a Rimini lo si chiama "pastrocchio", ma insomma, ci siamo capite!
    Il vostro negozio è carinissimo e adoro anche il nome, "Il piccolo Lord" sa proprio di bel bimbo vestito con belle scarpette :-)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. uhhhh che bontà, io mangerei pizza a tutte le ore! pensa che quando ero piccola mangiavo quella avanzata la sera prima per colazione.
    Quanto la primavera, anch'io sono stanca di nero e marrone! dalle prime vetrine primaverile che ho visto, ho notato che quest'anno la moda propone colori molto sgargianti con abbinamenti solitamente inusuali tipo giallo e rosa ....wow..sarà una primavera allegra e colorata!
    ciao
    Erica

    RispondiElimina
  8. Amòòòòòòòòòòòò...da una pizzomane come me non possono che arrivarti mille complimenti!!!Ma devo ahimè dire che nonostante saranno state da leccarsi i baffi, per me la pizza E' CON la mozzarella...e a volte le mie hanno la scamorza molisana che il Farmacus porta in quantità quando viene a Roma...la mia preferita è bianca con mozzarella, scamorza, cicoria ripassata alla romana e sopra prosciutto di Parma....maròòòòòòòòò oppure sempre bianca con tomino, speck e cipolletta fina fina....il mio dramma attuale mi vede non poter usufruire degli affettati (e non per scelta!!!!!)!!!CMQ io la pizza la mangerei a colazione a pranzo e a cena...!Sei diventata davvero super in cucina...diciamo che le basi erano ottime e se penso alle mangiate giù ad Ardore mi si apre un mondo....che ricordi meravigliosi!Ti mando un abbraccio mega

    RispondiElimina
  9. Qua nella capitale la primavera sta tastando il terreno...17°gradi oggi...la vetrina è davvero piena di vita e di voglia di sole, di venticello tiepido...e ti fa immaginare piccoli topetti che scorrazzano qua e là con quelle scarpette colorate e comode!!!Certo se per topetto includo pure Andrea che a 9 anni porta na sleppa da 36...!!!!!Spero di poter venire a visionare di persona prima o poi!!!Bacioni a te e a Marco!

    RispondiElimina
  10. una pizza piu gustosa dell'altra!!!! brava
    vale

    RispondiElimina
  11. Beh... A giudicare dalla bellezza, diremmo che questi splendori di pizze non devono sicuramente esserti parsi una rinuncia. Niente di meglio, dopo tanto lavoro con scatole e scatoloni, per riprendere le energie :-). Questa scelta veg sta generando una prelibatezza dopo l'altra!

    RispondiElimina
  12. Ma che belle queste pizze!! Ciao, io sono Maria, ma che bello questo blog, solare, caldo, mi piace!!

    RispondiElimina
  13. mi piace il tuo :) splendide ricette e ti seguo con piacere :) se ti va passa da me anche se sono alle prime armi :) ciao :)blog

    RispondiElimina
  14. Mangerei pizza quasi tutti i giorni questa sembra buonissssima!!!
    brava!!! a presto

    RispondiElimina
  15. Ciao, vieni sul mio blog. C'è un premio per te!
    Ti aspetto
    Desi

    http://desidero-creare.blogspot.it/

    RispondiElimina
  16. Ciao,sono Nicky del blog "Ricette di Mondo" http://ricettedimundo.blogspot.it/
    Sono capitato per caso nel tuo e sono rimasto veramente colpito perchè hai fatto veramente un gran bel blog.
    Mi sono unito ai tuoi lettori fissi cosi' ti seguirò sempre.
    Passa anche da me e quando lo fai iscriviti anche tu nei lettori fissi cosi' resteremo sempre in contatto e se vuoi lascia un commento per sapere che sei passata.
    Ciao e a Presto

    RispondiElimina
  17. Ciao mi chiamo Tiziana trovo questo tuo blog molto interessante originale e ricco di consigli utili in cucina. Creare in cucina è un dono che dobbiamo sempre sfruttare al massimo e dalle tue ricette leggo che sei molto molto brava.Da oggi sono una tua follower. Mi farebbe piacere se anche tu passassi da me per diventare mia lettrice fissa e regalarmi qualche consiglio per questa mia nuova avventura nel web. Ciao http://lacucinadipitichella.blogspot.it

    RispondiElimina
  18. Ciao mi chiamo Tiziana trovo questo tuo blog molto interessante originale e ricco di consigli utili in cucina. Creare in cucina è un dono che dobbiamo sempre sfruttare al massimo e dalle tue ricette leggo che sei molto molto brava.Da oggi sono una tua follower. Mi farebbe piacere se anche tu passassi da me per diventare mia lettrice fissa e regalarmi qualche consiglio per questa mia nuova avventura nel web. Ciao http://lacucinadipitichella.blogspot.it

    RispondiElimina